Organi collegiali

Collegio sindacale

Il Collegio Sindacale, nominato dal Direttore Generale ex art. 3, comma 13 del D.Lgs. 502/1992:

  • verifica l’amministrazione dell’Azienda sotto il profilo economico;
  • vigila sull’osservanza della legge;
  • accerta la regolare tenuta della contabilità e la conformità dei bilanci alle risultanze dei libri e delle scritture contabili, ed effettua periodicamente verifiche di cassa;
  • riferisce almeno trimestralmente alla Regione, anche su richiesta di quest’ultima, sui risultati del riscontro eseguito, denunciando immediatamente i fatti se vi è fondato sospetto di gravi irregolarità;
  • trasmette periodicamente, e comunque con cadenza almeno semestrale, una propria relazione sull’andamento dell’A.S.L. TO3 alla Conferenza dei Sindaci.

Il Collegio Sindacale è composto da 3 membri.

I componenti del Collegio Sindacale, in quanto organi istituzionali dell’Azienda, ispirano l’esercizio delle proprie funzioni al principio della massima collaborazione e della sinergia operativa con la Direzione Generale Aziendale, favorendo costanti e reciproche forme di coinvolgimento e di consultazione con particolare riferimento alla fase istruttoria dei provvedimenti più rilevanti di programmazione e di gestione.

L’attività di controllo del Collegio concerne sia l’attività di diritto pubblico che di diritto privato dell’Azienda.

Collegio di direzione

Il Collegio di Direzione è l’organo di riferimento per l’esercizio collegiale del governo strategico aziendale ed in particolare della programmazione e verifica della qualità, attraverso il pieno coinvolgimento delle professioni sanitarie.

Il Collegio di Direzione dell’Azienda Sanitaria Locale, secondo quanto previsto dall’art. 17 del D. Lgs. 502/1992 e s.m.i, è nominato con deliberazione del Direttore Generale che lo presiede ed è formato dai seguenti componenti:

  • Direttore Amministrativo;
  • Direttore Sanitario;
  • Direttori di Dipartimento;
  • Direttori di Presidio Ospedaliero;
  • Direttori di Distretto;
  • Dirigente Responsabile Di.P.Sa.

e che ai lavori del Collegio di Direzione partecipano altresì, senza diritto di voto:

  1. un rappresentante dei Medici di Medicina Generale (MMG);
  2. un rappresentante dei Pediatri di Libera Scelta (PLS);
  3. un rappresentante degli Specialisti Ambulatoriali,

In relazione alle materie in trattazione, il Direttore Generale può estendere la partecipazione alle sedute del Collegio di Direzione ai Direttori e ai Dirigenti responsabili delle strutture organizzative aziendali che di volta in volta potranno essere sentiti, senza diritto di voto.

I pareri del Collegio di Direzione possono anche essere richiesti per via informatica e devono essere trasmessi entro 15 giorni dalla richiesta del Direttore Generale; ove tali pareri non vengano espressi nel predetto termine, gli stessi si intendono favorevolmente espressi.

Le modalità di funzionamento del Collegio per l’espletamento delle competenze e delle attività a supporto della Direzione Generale sono disciplinate da un apposito regolamento aziendale.

Il  Collegio di Direzione dell’A.S.L. TO3 attualmente è così composto:

Dott.ssa Lorella Daghero
Direttore Amministrativo

Dott.ssa Monica Rebor
Direttore Sanitario

Dott.ssa Pamela Morelli
Direttore Direzione Medica Rivoli

Dott.ssa Daniela Zanella
Direttore Direzione Medica Pinerolo

Dott. Maurizio Bellina
Direttore Dipartimento Chirurgico

Dott. Ferdinando Varbella
Direttore Dipartimento Medico

Dott. Gian Alfonso Cibinel
Direttore Dipartimento Emergenza

Dott.ssa Maria Rita Cavallo
Direttore Dipartimento Servizi Diagnostici

Dott. Marco Rolando
Direttore Dipartimento Materno Infantile

Dott. Dario Ariello
Direttore Dipartimento Prevenzione

Dott. Enrico Zanalda
Direttore Dipartimento Interaziendale di Salute Mentale

Dott. Paolo Jarre
Direttore Dipartimento Patologie delle Dipendenze

Dott.ssa Federica Gamna
Direttore Dipartimento Interaziendale Continuità Assistenziale

Dott. Silvio Venuti
Direttore Distretto Area Metropolitana Centro

Dott.ssa Mara Simoncini
Direttore Distretto Area Metropolitana Nord

Dott. Lorenzo Angelone
Direttore Distretto Area Metropolitana Sud

Dott.ssa Paola Fasano
Direttore Distretto Pinerolese

Dott. Mauro Occhi
Distretto Val Susa – Val Sangone

Dott.ssa Luisella Audisio
Referente Direzione delle Professioni Sanitarie (Di.P.Sa.)

Dott. Mauro Grosso Ciponte
Rappresentante dei Medici di Medicina Generale (M.M.G.)

Dott.ssa Eleonora Bruno
Rappresentante dei Pediatri di Libera Scelta (P.L.S.)

Dott.ssa Maria Giuseppa Conti Mica
Rappresentante degli Specialisti Ambulatoriali

Dott. Alessandro Dabbene
Rappresentante dei Medici di Continuità Assistenziale

Collegio dei sanitari

Il Consiglio dei Sanitari è organismo elettivo dell’Azienda Sanitaria con funzioni di consulenza tecnico-sanitaria; dura in carica 5 anni e deve essere rinnovato entro 30 giorni dalla sua scadenza.

Il Consiglio dei Sanitari dell’A.S.L.TO3, presieduto dal Direttore Sanitario, è composto ai sensi della D.G.R. n. 81-1701 dell’11/12/2000 da:

  • tre rappresentanti del personale sanitario laureato non medico di cui 1 farmacista, 1 psicologo e 1 biologo o chimico o fisico;
  • un rappresentante del personale medico veterinario;
  • due rappresentanti del personale infermieristico;
  • due rappresentanti del personale tecnico sanitario;
  • sette rappresentanti del personale medico dei presidi ospedalieri;
  • un rappresentante del personale medico dei servizi del territorio;
  • un rappresentante dei medici di medicina generale convenzionati;
  • un rappresentante dei pediatri di libera scelta convenzionati;
  • un rappresentante del personale della medicina specialistica convenzionata, con attribuzione di incarico a tempo indeterminato;
  • un rappresentante del personale della medicina dei servizi e della guardia medica.

Al Consiglio dei Sanitari possono partecipare, oltre ai Responsabili delle Direzioni Integrate, i Direttori delle strutture aziendali nonché i coordinatori delle commissioni per il governo clinico per l’esame di particolari tematiche e su invito del Direttore Sanitario.

Il Consiglio dei Sanitari esprime il proprio parere nelle materie previste dalla normativa nazionale e regionale vigente ed i pareri si intendono favorevoli decorsi 15 giorni dalla richiesta del Direttore Generale.

Con apposito regolamento da adottarsi entro 90 giorni dall’approvazione del presente atto da parte della Giunta Regionale, viene disciplinata l’organizzazione e le modalità di funzionamento del Consiglio dei Sanitari.

Il Consiglio dei Sanitari attualmente in carica a seguito delle elezioni territoriali del 23 Aprile 2009 è cosi composto:

Dott.ssa Monica REBORA
Direttore sanitario

Dr.ssa Grazia CERAVOLO
rappresentante del personale sanitario laureato non medico (farmacista)
S.C. Farmacia Ospedaliera

Dr.ssa Maria Assunta ORLANDO
rappresentante del personale sanitario laureato non medico (psicologo)
S.C. Psicologia – Collegno

Dr.ssa Maria Rita CAVALLO
rappresentante del personale sanitario laureato non medico (biologo)
S.C. Laboratorio Analisi – Pinerolo

Dr. Piero BARETTINI
rappresentante del personale medico veterinario
S.C. Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche (AREA C)

Dr. Angelo VALIANTE
rappresentante del personale infermieristico
Direzione Medica Rivoli

Dr.ssa Rosa PRESTI
rappresentante del personale infermieristico
Distretto Area Metropolitana Centro

Dr.ssa Alessandra REVEL
rappresentante del personale tecnico sanitario
S.S. DI.P.SA – Pinerolo

Dr.ssa Eleonora URBANO
rappresentante del personale tecnico sanitario
S.C. Laboratorio Analisi – Rivoli

Dr. Gaetano CUOMO
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.S. Radiodiagnostica Intersede – Rivoli Venaria Giaveno

Dr. Rodolfo ODONI
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.C. Recupero e Rieducazione Ospedaliera

Dr.ssa Daniela ZANELLA
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.S. Laboratorio Analisi Intersede

Dr. Michele GRIO
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.C. Anestesia e rianimazione – Rivoli

Dr. Andrea MURATORE
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.C. Chirurgia Generale Pinerolo

Dr. Franco GAROFALO
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.C. Pediatria Rivoli

Dr. Massimiliano PARLANTI GARBERO
rappresentante del personale medico del presidio ospedaliero
S.S. Rianimazione – Rivoli

Dr.ssa Mara SIMONCINI
rappresentante del personale medico del territorio
Distretto Area Metropolitana Nord

Dr. Vincenzo CICCIARELLA
rappresentante del personale dei medici medicina generale
Medico di Medicina Generale

Dr. Valter FELICIONI
rappresentante del personale dei medici pediatri di libera scelta
Pediatra di Libera Scelta

Dr.ssa Maria Giuseppa CONTI MICA
rappresentante della medicina specialistica convenzionata
Medico specialista convenzionato

Dr.ssa Valentina AIELLO
rappresentante del personale della medicina dei servizi e della guardia medica
Medico di continuità assistenziale

Area Sindaci

La Conferenza dei Sindaci è composta dai Sindaci dei Comuni rientranti nell’ambito territoriale dell’Azienda Sanitaria Locale TO3 e che attualmente sono i seguenti:

  • Airasca, Almese, Alpignano, Angrogna, Avigliana
  • Bardonecchia, Beinasco, Bibiana, Bobbio Pellice, Borgone di Susa, Bricherasio, Bruino, Bruzolo, Buriasco, Bussoleno, Buttigliera Alta
  • Campiglione Fenile, Cantalupa, Caprie, Caselette, Cavour, Cercenasco, Cesana Torinese, Chianocco, Chiomonte, Chiusa San Michele, Claviere, Collegno, Condove, Coazze, Cumiana
  • Druento
  • Exilles
  • Fenestrelle, Frossasco
  • Garzigliana, Giaglione, Giaveno, Givoletto, Gravere, Grugliasco
  • Inverso Pinasca
  • La Cassa, Luserna San Giovanni, Lusernetta
  • Macello, Massello, Mattie, Meana di Susa, Mompantero, Moncenisio
  • Novalesa
  • Orbassano, Osasco, Oulx
  • Perosa Argentina, Perrero, Pianezza, Pinasca, Pinerolo, Piossasco, Piscina, Pomaretto, Porte, Pragelato, Prali, Pramollo, Prarostino
  • Reano, Rivalta Torinese, Rivoli, Roletto, Rorà, Rosta, Roure, Rubiana
  • Salbertrand, Salza di Pinerolo, San Didero, Sangano, San Gillio, San Germano Chisone, San Giorio, San Pietro Val Lemina, San Secondo di Pinerolo, Sant’Antonino, Sant’Ambrogio, Sauze di Cesana, Sauze d’Oulx, Scalenghe, Sestriere, Susa
  • Trana, Torre Pellice
  • Usseaux
  • Vaie, Valdellatorre, Valgioie, Venaria, Venaus, Vigone, Villafranca Piemonte, Villarbasse, Villar Perosa, Villardora, Villarfocchiardo, Villar Pellice, Virle Piemonte

Ogni Sindaco può delegare in sua vece un proprio rappresentante (assessore o consigliere comunale) con delega scritta valida esclusivamente per la seduta e per i temi trattati.

E’ altresì consentita la delega per la partecipazione alle sedute della Conferenza dei Sindaci ad un altro Sindaco; ciascun Sindaco potrà essere titolare di una sola delega per singola seduta.

In caso di dimissioni del Sindaco, e quindi di scioglimento del Consiglio Comunale, la rappresentanza del Comune è esercitata dal Commissario Straordinario che rimane in carica fino alla elezione del nuovo Sindaco.

Attribuzioni della conferenza dei sindaci

Alla Conferenza dei Sindaci compete:

  • l’approvazione del Regolamento della Conferenza;
  • l’elezione del Presidente e del Vice Presidente della Conferenza in conformità al regolamento;
  • l’approvazione del Regolamento di disciplina della propria Rappresentanza;
  • l’elezione della Rappresentanza;
  • l’espressione del parere sulla determinazione in via definitiva della sede legale dell’Azienda;
  • l’esame della relazione della Rappresentanza circa l’andamento generale dell’attività dell’Azienda.

Ai sensi dell’art. 7 della legge regionale 18/2007 la Conferenza dei Sindaci, tramite la Rappresentanza secondo quanto stabilito dall’art. 15 della L.R. 10/1995:

  • definisce, nell’ambito della programmazione socio-sanitaria regionale, le linee di indirizzo per l’elaborazione del piano attuativo locale;
  • esamina ed esprime parere sul bilancio pluriennale di previsione e sul bilancio di esercizio della Azienda Sanitaria e rimette alla Giunta regionale le proprie osservazioni;
  • esercita ogni altra competenza ad essa riservata dalle norme nazionali e regionali.

Le attività poste in essere dalla Conferenza e dalla Rappresentanza dei Sindaci dovranno tendere, oltre che al miglioramento ed al potenziamento dei servizi ospedalieri e territoriali:

  • ad assicurare la massima integrazione tra le attività ed i servizi sanitari, quelli socio assistenziali e gli altri servizi sociali, quali che siano le forme di gestione adottate;
  • ad assicurare il massimo raccordo tra l’Azienda Sanitaria, la Conferenza dei Sindaci e sua Rappresentanza, i Direttori di Distretto, i Comitati dei Sindaci di Distretto, i Presidenti di Comunità Montana e gli Enti Locali, nel rispetto dei ruoli assegnati a ciascuna istituzione od organismo.